Categorie
Nuovi
Popolari

Strategie di marketing per la tua pagina Facebook: gli errori da evitare

Alcuni errori da evitare quando promuovi la tua attività su Facebook

Come è possibile fare in modo che i tuoi clienti si ricordino di te nel mare di concorrenti che c’è là fuori? Quali strategie di Marketing sono errate?

Sicuramente non sei l’unico a fare strategie di marketing utilizzando una pagina Facebook. Al di là della natura del tuo business, ci vuole tempo per un’azienda o un professionista a costruire una comunità attiva di persone da attrarre e coinvolgere. Alcuni errori possono vanificare i tuoi sforzi. E’ importante fare in modo che i nostri fan spargano la voce sulla nostra attività in modo che diventino i nostri “brand ambassador”, ovvero gli ambasciatori del nostro brand.

Vediamo ora quali sono gli errori da evitare per far sì che la tua pagina Facebook possa aiutare il tuo business:

1. Non concentrarsi sul pubblico

La triste realtà è che troppe aziende passano il tempo a spammare i loro prodotti e servizi. Facebook è un social network che gioca sull’autenticità. Quindi, se un’azienda è più concentrata su sé stessa o sulle strategie di marketing, la comunità se ne accorge. Sempre. E inizierà ad ignorarvi.

Inizia a pensare a produrre contenuti di qualità per “nutrire” il tuo pubblico. Cerca di individuare i loro interessi. Se ti prendi cura dei tuoi fan riuscirai a farli sentire parte di una comunità piuttosto che di un pubblico al quale vendere.

Fai in modo che il tuo contenuto, qualunque esso sia, sia rilevante con ciò che accade nella vita dei vostri clienti.

2. Non rispecchiare la cultura aziendale

Troppe aziende trascurano il fatto che una pagina Facebook debba essere in linea con la visione e gli obiettivi dell’attività, nonchè delle strategie di marketing prefissate.

La pagina Facebook è parte dell’azienda e ne deve quindi rispecchiare la stessa personalità.

Tieni sempre a mente qual è l’identità del business quando interagisci con i tuoi clienti su Facebook. Certamente una pagina social può avere una personalità più “casual” rispetto a quella aziendale, ma bisogna sforzarsi nel mantenere un equilibrio. Di certo non vorrai che i clienti prendano la tua attività poco sul serio.

3. Non essere creativo

Con così tanta concorrenza in bacheca è difficile catturare l’attenzione del tuo pubblico. Una content strategy di successo dovrebbe includere un buon mix di infografiche, video, foto e, ovviamente, testo.

Alcuni contenuti potrebbero diventare virali, mentre altri ricevere un buon coinvolgimento da parte del tuo pubblico, inclusi like, condivisioni e commenti.

4. Non usare le inserzioni di Facebook

Quando si tratta di pagare per la pubblicità sui social, molte persone si rifiutano di pagare. Forse proprio in virtù del fatto che i social vengono spesso associati a “gratis”.
La maggior parte dei professionisti e delle imprese creano una pagina Facebook per trarre benefici gratuiti, senza tenere in considerazione che la loro portata è limitata al numero di persone che hanno cercato l’attività su Facebook.
Il fatto è che, per permettere alla pagina di ottenere visibilità, bisogna prendere in considerazione Facebook Ads, ovvero la pubblicità a pagamento.
Facebook ha messo a punto una notevole piattaforma per programmare e impostare le proprie campagne: è possibile definire il proprio target sulla base di interessi, posizione, età e persino il comportamento d’acquisto.

5. Non usare gli strumenti a disposizione

Ci sono diversi strumenti che possono essere integrati con Facebook. Eccovene alcuni:

AgoraPulse: Questa piattaforma ti permette di analizzare i risultati che ottiene la tua pagina di Facebook, con informazioni, con statistiche molto precise, e ti permette di conoscere i post che attirano di più e che generano più traffico.

Hootsuite: È un web tool che consiste in un pannello di controllo che ti aiuta a tenere sotto controllo tutti i tuoi social network.

Conclusioni

Cerca di comprendere quali siano le migliori possibilità e alternative nell’uso di Facebook per la tua attività, e non dimenticarti di coinvolgere i clienti. Il tuo punto di forza sta nell’ascoltare cosa il cliente ha da dire, nella vita reale come su Facebook.

Info Autore:
Andrea Vavassori
Scheda autore su CS
(Originale)

Discussione — Nessuna risposta