Categorie
Nuovi
Popolari

Quali sono i trend dell’email marketing del 2016?

Ecco una breve guida sui trend principali dell’email marketing del 2016!

I trend del 2016 sull’email marketing

La newsletter è un classico nel web marketing, aiuta a tenere informato il target di riferimento e ad acquisire nuovi potenziali clienti. Oggigiorno, le persone si “muovono” con la posta elettronica, si controlla di frequente la casella mail sui dispositivi mobile. Non solo email private ma anche le newsletter a cui si è iscritti. Gli smartphone richiedono sempre meno tempo per accedere alla rete e controllare la posta elettronica, e questo si palesa un fattore cruciale nelle campagne di email marketing, la cui progettazione deve essere impostata friendly mobile per rendere la newsletter visualizzabile da mobile.

Quali sono i trend di questo 2016 all’email marketing? Scopriamoli insieme!

– Targeting
Se ancora non l’avete fatto, questo è il momento per targettizzare al massimo il vostro pubblico. Non si può inviare mail a destinatari casuali, ma bisogna profilare al massimo l’invio per generare conversioni. Utilizzate un database e tenetelo aggiornato e utilizzate i tools di report per controllare quante volte viene letta la newsletter.

– Differenziazione
La differenziazione è il pilastro del marketing: per creare una campagna di email marketing persuasiva è necessario personalizzare. Ad esempio includere il nome del destinatario della mail utilizzando i campi dinamici alzerà le chance di lettura. Impiegare il maggior numero di informazioni sugli iscritti consentirà di personalizzare il contenuto della newsletter darà la sensazione di una comunicazione diretta e univoca con il destinatario.

– Lead Nurturing
Cercare un engagement con il proprio pubblico non ha sempre l’obiettivo di vendere qualcosa. Costruire relazioni può essere produttivo per trasmettere informazioni rilevanti sull’azienda o a carattere educativo. È utile avvalersi della stessa strategia nell’email marketing per aggiornare e creare un ricordo nella mente dei potenziali consumatori.

– Newsletter interattive
Il 2016 sarà l’anno in cui l’email marketing passerà ad un gradino successivo nell’ambito interattività; l’abbiamo già avvertito con il formato gif (immagini animate) ed ora grazie alla facoltà di aggiungere video: i contenuti interattivi saranno ancora più considerevoli per l’innalzamento dell’open rate (il tasso di apertura della newsletter), e quindi, un ulteriore progresso della loro efficacia. Una gif o un video infatti, rappresentano un valore aggiunto per le persone e aiutano ad evidenziare il messaggio.

– Mobile
Come detto in precedenza quasi la metà delle mail viene aperta su dispositivi mobile e il trend è costantemente in crescita. Questo è il motivo per cui gli email marketers devono essere certi che la newsletter abbia un formato responsive per essere visualizzabile su tutti i devices e massimizzare le conversioni.

Info Autore:
Alice Toselli
Scheda autore su CS
(Originale)

Discussione — Nessuna risposta