Categorie
Nuovi
Popolari

Post su Facebook perfetto? Ecco 8 consigli da applicare subito

Come si fa social media marketing efficace? Quali sono le scelte giuste per creare un post su Facebook perfetto? Ecco 8 nostri consigli da applicare subito!

 

I social media rappresentano una grande opportunità per promuovere la vostra attività.
Potete promuovere i vostri articoli del blog, le guide ed altri contenuti sui social media. Questo servirà per “guidare” le persone al vostro sito web, per far conoscere il vostro brand e, magari, trasformare i visitatori in clienti. Tuttavia la creazione dei post su Facebook richiede una certa esperienza ed abilità.
Alcune pratiche utilizzate nei social media sono migliori di altre. Infatti, alcuni modi di fare possono “danneggiare” la comunicazione sui social media, come l’utilizzo di hashtag oppure le foto stock su Facebook.

Come fare per creare il post su Facebook perfetto?

1. Evitate gli hashtag (per ora!)

L’utilizzo di hashtag (#) e di menzioni (@) nei vostri post su Facebook ridurrà la portata a circa il 6% dei fan totali. Probabilmente Facebook vi penalizza, poiché il funzionamento del social non dipende dall’utilizzo di questi simboli, come invece succede in altre piattaforme social come Twitter. Inoltre, i post con hashtag spesso sono post ripetuti e non originali e probabilmente esistono in altre reti social (ad esempio quando si scrive un post per diversi social usando un sistema di gestione social come Hootsuite).

Se state utilizzando piattaforme come Hootsuite o PostPickr per comunicare sui social media, assicuratevi di scrivere copy separati per ciascuna rete sociale. Ad esempio, includere hashtag e simboli sui vostri copy di Twitter (funzionano benissimo sul social del tweet) e creare una versione diversa senza hashtag nei post di Facebook.

2. Postate responsabilmente (e con moderazione)

Pubblicare tanto, spesso, non è la strada giusta: questo è particolarmente vero per Facebook. Facebook non ricompensa la frequenza: ricompensa il coinvolgimento e quindi la qualità. Ad esempio, i post con un alto engagement verranno premiati dall’algoritmo di Facebook, con conseguente miglior posizionamento sul feed notizie. Inversamente, i posti con basso coinvolgimento avranno una portata bassa. Pertanto, è meglio creare meno post di alta qualità rispetto a tanti post di scarsa qualità e che non creano “movimento”.

Pubblicando moderatamente eviterete anche messaggi di spam. Se pubblicate spesso (non ponendo attenzione alla qualità) è probabile che i vostri fan possano percepirvi come indesiderati, nascondendo i post o, peggio, segnalandoli come spam. Una volta segnalati come spam, Facebook ridurrà il ranking della vostra pagina.

3. Usate le Emoji (se appropriate) ✍️👌
Gli studi dimostrano che i post su Facebook con gli emoji hanno un engagement maggiore rispetto ai post senza. È stato provato che gli emoji aumentano i commenti e le condivisioni del 33% ed i mi piace al 55%. Inoltre AdEspresso (partner marketing di Facebook), in un esperimento, ha scoperto che gli annunci ADS con emoji hanno reso molto meglio rispetto agli annunci senza emoji. Con questi risultati promettenti, forse è il momento di aggiungere gli emoji ai vostri copy. Tuttavia, utilizzate gli emoji solo se sono appropriati per l’immagine del brand e per il tono dei vostri post. Inoltre, assicuratevi di studiare gli Insights per vedere come rendono. Alcune tattiche possono funzionare per alcuni e non per gli altri.

4. Includete una foto nei post su Facebook

Gli studi dimostrano inoltre che i post con foto ricevono più engagement rispetto ai post senza foto. Secondo Kissmetrics, i post con foto ricevono il 53% di mi piace in più, il 104% di commenti in più e l’84% di click-through. Non è difficile immaginare perché i post con foto siano più performanti: le foto attirano l’occhio del pubblico molto più del testo (anche se non sono gattini).

Se volete aumentare la portata organica, caricate foto che non sono mai state caricate prima su Facebook, foto completamente originali e che non esistono altrove. Questo è importante perché Facebook controlla i dati .EXIF delle foto e premia i post con foto originali.

5. Scrivete post più brevi

I post più brevi ricevono più coinvolgimento (il cosiddetto “engagement”). Gli studi mostrano che i post di Facebook al di sotto dei 250 caratteri hanno il 60% del coinvolgimento in più. Se riducete il copy a 80 caratteri o meno, potreste aumentare l’engagement del 66%.

E’ facile immaginare perché i post più corti siano più apprezzati. Le persone sul web (specialmente quelle che navigano molto) sono di solito impazienti e si aspettano di ottenere le informazioni in modo rapido e semplice. Se i vostri messaggi sono lunghi, specialmente se sono abbastanza lunghi da essere troncati, i fan leggeranno difficilmente i post nella loro interezza (sempre se li leggeranno).

6. Inserisci contenuti validi

Se lavorate in un’azienda e state gestendo i social, pensate a questo quando scrivete i post: “Cosa può essere utile al mio pubblico?”. In questo modo creerete contenuti utili ai vostri seguaci. Ad esempio, se lavorate nell’intrattenimento, inserite contenuti che intrattengano. Ad esempio un articolo od un video divertente, o ancora un meme culturalmente rilevante. Se lavorate nel campo del marketing potete pubblicare, ad esempio, articoli di blog informativi, guide, infografiche o altre risorse utili.

7. Includi CTA (chiamata all’azione) nei post

Come indicato al punto 2, i post con basso coinvolgimento avranno una portata inferiore. Se le pagine continuano ad avere un basso coinvolgimento, ricevono un basso ranking da parte di Facebook, riducendo così le probabilità di ottenere i primi posti sul feed. Per aumentare il coinvolgimento, potete combinare i consigli numero tre, quattro, cinque e sei elencati in questo articolo. Tuttavia, potrete anche aumentare la resa dei post su Facebook aggiungendo un CTA (call-to-action) ai vostri copy.
I CTA guidano i vostri fan e li coinvolgono. Ad esempio, potete chiedere loro di commentare il post, condividerlo con gli amici oppure potreste fare domande pertinenti. L’aggiunta di un CTA ai copy può migliorare il coinvolgimento. Dopo tutto, diceva il detto: “chiedi e ti sarà dato”.

8. Inviate all’ora giusta

È importante pubblicare nel momento in cui i vostri fan sono online e la concorrenza è bassa. Sul web ci sono mille guide che svelano il momento migliore per pubblicare. Vi svelo un segreto: non esiste un momento migliore per tutti, ma esiste il momento migliore per il vostro brand. Per conoscere i tempi migliori per pubblicare su Facebook, consultate i dati Insights.
Ad esempio, i dati potrebbero mostrare che i post, nei giorni feriali, hanno un coinvolgimento maggiore alle 13:00. I dati possono anche dimostrare che gli accessi aumentano nei fine settimana alle 10.00. Potete anche provare a creare un sondaggio per chiedere ai vostri fan in quali orari del giorno sono più presenti su Facebook.

Fare social media marketing su Facebook richiede abilità e tattiche efficaci. Quando si effettua la pubblicazione su Facebook, è importante evitare gli hashtag, postare con moderazione, animare i copy con gli emoji se possibile, includere foto originali, scrivere copy più brevi, includere CTA sui post e pubblicare al momento giusto. Se desiderate migliorare la resa dei vostri brand sui social media, seguite tutti i consigli elencati in questo articolo.

Cosa ne dite dei miei consigli su come creare un post su Facebook? Provate ad applicarli e fatemi sapere se funzionano o meno…

 

Info Autore:
Massimiliano Gennari
Scheda autore su CS
(Originale)

Discussione — Nessuna risposta