Categorie
Nuovi
Popolari

Il Digital Marketing e i canali più utilizzati

Le campagne di digital marketing sono molto diverse le une dalle altre. Variano infatti dal settore di appartenenza e dal proprio target di riferimento.

 

Le campagne di digital marketing sono molto diverse le une dalle altre. Variano infatti dal settore di appartenenza e dal proprio target di riferimento.
Solitamente però quasi tutte le aziende utilizzano i medesimi canali per comunicare, fare lead generation, brand awareness.

Mail Marketing
Forse il canale più obsoleto è stato rimesso in gioco dall’automazione e dai crm. Infatti attraverso una profilazione attenta e dettagliata dell’utente è possibile inviare mail in momenti particolari, dopo l’abbandono di un acquisto come promemoria e ripetere l’operazione a distanza di tempo magari con un buono sconto. Dopo una ricerca su un ecommerce dove siamo registrati, offrendo la novità del giorno relativamente all’argomento specifico ecc.

Adwords
Sempre in crescita sono uno dei canali preferenziali per l’acquisizione di nuovi clienti. Lo strumento è diventato più complesso e completo, sia che si parli di search che di rete display. Con l’introduzione dei video e i banner html5 la rete display è diventata più performante e allo stesso tempo più vantaggiosa.

Seo
Nessuno può farne a meno, anche se la competizione è diventata molto aggressiva. Gli algoritmi di google infrangono ogni tanto la stabilità delle serp, permettendo a nuovi siti di ascendere. Le vecchie regole non valgono più, e l’attenzione prestata alla link building deve essere quasi maniacale. Il contenuto è diventato il vero core, infatti attraverso il content marketing molte aziende sono riuscite a posizionarsi nelle prime pagine di google per molte keywords competitive.

Facebook Adv
Molto semplice e allo stesso tempo potente, lo strumento pubblicitario di facebook è capace di intercettare con estrema cura target mirati. Molto versatile permette di promuovere l’attività facendo un digital marketing di qualità attraverso immagini – video -messaggi. Il costo è ancora basso, ma sicuramente nei prossimi anni crescerà molto, granzie anche alla presenza nel network di INSTAGRAM

Digital PR
A seconda del settore, ma in generale un po per tutti, per migliorare la brand awareness occorre fare digital pr. Articoli su riviste online specifiche o di massa consente di promuovere il marchio o specifici prodotti/servizi, aumentare la reputazione, generare passaparola attraverso i canali sociali. Se fatte con cura possono diventare anche un ottimo strumento di link building.

CRO

Ottimizzare il sito, le landing page e le mail continuativamente, sempre alla ricerca di migliorarne le perfomance e le conversioni. Attraverso l’analisi dei dati è possibile capire dove intervenire, e una volta apportata la modifica succede la misurazione. Un processo che può durare molto ma che consente con piccoli interventi di ottenere anche grandi risultati.

UX design

Non è propriamente Digital Marketing, ma lo diventa quando, una volta analizzati i dati bisogna intervenire sulle pagine del sito o sull’architettura. Pagine più efficaci aumentano le conversioni e la brand image.

Questi sono sicuramente i canali utilizzati oramai da tutti i brand, anche se quello che poi fa la differenza è la gestione e la messa in pratica di strategie complesse.

Info Autore:
Mirco Simoncinio
Scheda autore su CS

Discussione — Nessuna risposta