Categorie
Nuovi
Popolari

Editoria, criteri per le testate online

Le caratteristiche per i siti d’informazione per accedere ai contributi statali con la nuova legge sull’editoria.

Con l’approvazione del ddl Editoria alla Camera lo scorso 4 ottobre, in terza lettura quindi definitiva, viene riformato, praticamente per intero, tutto il settore. La principale novità che mi preme evidenziare è che tra i criteri per il riconoscimento dei contributi statali c’è quello che la testata giornalistica abbia una versione digitale.

Andiamo con ordine. Si parte dall’istituzione del “Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione” presso il Ministero dell’Economia. Il suddetto fondo, che sarà ripartito con decreto del Presidente del Consiglio, verrà alimentato da un contributo di solidarietà dello 0,1% del mondo della raccolta pubblicitaria; dalle risorse statali destinate al sostegno dell’editoria quotidiana e periodica comprese quelle del Fondo straordinario e quelle destinate a radio e Tv locali; da una quota dell’extra-gettito del canone Rai.

I soggetti beneficiari saranno:

Emittenti locali;
Cooperative giornalistiche;
Enti senza fini di lucro;
Quotidiani e periodici delle minoranze linguistiche;
Periodici per non vedenti o ipovedenti;
Associazioni di consumatori;
Quotidiani e periodici diffusi all’estero.
Esclusi esplicitamente dalla platea dei beneficiari i giornali di partito e le imprese editrici di quotidiani e periodici che fanno capo a gruppi editoriali quotati o partecipati da società quotate.

L’erogazione dei contributi ad una testata online potrà avvenire solo se regolarmente registrata presso una Cancelleria di Tribunale, con un direttore responsabile iscritto all’Ordine, che faccia informazione con aggiornamento quotidiano e non sia una mera trasposizione telematica di una testata cartacea né un mero aggregatore di notizie.

La speranza è che anche queste definizioni della norma aiutino una maggiore qualità dell’informazione digitale.

 

Info Autore:
Gennaro Del Core
Scheda autore su CS
(Originale)

Discussione — Nessuna risposta