Categorie
Nuovi
Popolari

Contenuti e layout: il contenuto viene prima di tutto!

Vi siete mai chiesti come mai a volte si vedono siti web in cui i contenuti sono impaginati in maniera strana o che sembrano “vuoti” di testi rispetto alla grafica??

Una regola d’oro per far sì che il proprio sito (che sia WordPress o .NET o quant’altro) venga realizzato in maniera veloce e soddisfacente: cercare il design che meglio si adatta ai vostri contenuti e non, come avviene spesso, adattare i contenuti al design che si è scelto.

Proprio così. Può sembrare strano ma accade spesso che un cliente si presenti con un design in mano, soprattutto quando si tratta di temi WordPress preconfezionati, ma senza avere la minima idea del contenuto che vorrebbe inserire nel proprio sito.
Oltre ad essere un modo “pericoloso” per portare avanti un progetto dal punto di vista della strategia di comunicazione che si vuole adottare, è un modo che rischia di essere molto dispendioso per il cliente.

Guardiamo da un punto di vista logico le parti base di un sito internet: il contenuto (cioè la struttura dei menu, i testi, le immagini, i video,…) e il contenitore, cioè la tecnologia da utilizzare, il tipo di layout eccetera.
Il contenuto va pensato e creato. Può essere creato dal cliente stesso e poi magari rimaneggiato dalla web agency (soprattutto per una questione di SEO), o può essere creato direttamente da dei professionisti sulla base degli input del cliente. Va da sé che questa è una fase che va affrontata comunque, che sia prima o dopo aver approntato il contenitore.

Perché quindi è più corretto affrontarla prima, addirittura prima di decidere chi farà il sito?
Principalmente per due fattori.

Il primo è squisitamente pratico: visto che nella maggior parte dei casi si impiega molto a concludere un sito internet perché il committente tarda nel fornire e/o nell’approvare i contenuti, avere i contenuti già pronti e quindi già approvati (almeno per la maggior parte) accorcia i tempi di conclusione dei lavori.

Il secondo è più tecnico ma molto molto importante. Cercare di adattare i contenuti ad un design può creare problemi sia da un punto di vista dell’impaginazione (caso tipico: ho troppe voci nel menu, il menu mi va a capo), che dal punto di vista della trasmissione dell’informazione (ho poco spazio per dire quello che vorrei dire!). Questo fattore porta con sè anche una conseguenza economica: spesso infatti è necessario far perdere molte ore di lavoro a chi deve adattare il contenitore al contenuto, vanificando così il tentativo di risparmiare utilizzando templates ecc.
Beninteso: non c’è nulla di male nell’utilizzo di templates e grafiche preconfezionate personalizzabili. Ma per poter scegliere quella che meglio si adatta alle esigenze del sito che si va a costruire è necessario aver pianificato i contenuti in maniera il più possibile vicina alla realtà.
E perché no, magari cercate la grafica più adatta facendovi aiutare dal professionista o dall’agenzia a cui volete affidare il lavoro!

 

Info Autore:
Massimo Salomoni
Scheda autore su CS
(Originale)

Discussione — Nessuna risposta