Categorie
Nuovi
Popolari

Come scrivere un buon preventivo

Come scrivere un buon preventivo? Incominciano ad arrivare delle richieste, ma ai tuoi preventivi non c’è risposta? Forse stai sbagliando qualcosa nella tua comunicazione.

Scrivere un buon preventivo è la cosa più importante nella fase pre-vendita di un prodotto o servizio. Nel preventivo non solo comunichiamo i nostri prezzi, descriviamo i servizi, le modalità di consegna e di pagamento, ma è opportuno anche indicare paletti e precisazioni per evitare problemi futuri. Il segreto dello scrivere un buon preventivo è essere chiari!

Gli elementi principali in un preventivo

Dati Azienda: ovviamente dobbiamo indicare sempre i nostri dati aziendali e contatti.
Dati del Cliente: non c’è bisogno di spiegazioni, dobbiamo indicare a chi è rivolto il preventivo stesso.
Data: Indicare la data aiuta il cliente ad imprimere fiducia nella tua serietà lavorativa. Quanti giorni sono passati dalla sua richiesta e in quanti giorni hai risposto?
Descrizione del prodotto o servizio: Descrivere il prodotto/servizio in modo accurato e chiaro, specificando il più possibile modalità e tempistiche.
Costi e Tempi di Consegna: Importante nel preventivo è anche definire quelli che sono i costi e i tempi per la consegna.
Modalità di Pagamento: La cosa più importante per te, diciamocelo, il pagamento. Indicare sempre tempi e modalità.

La chiarezza dei prezzi nel preventivo

Sii chiaro nei prezzi del tuo preventivo. Indica chiaramente ciò che è incluso nel tuo preventivo, e non di meno ciò che non è incluso. Nello scrivere il preventivo non preoccuparti di scrivere cose ovvie, forse per te che sei del settore, per il cliente possono non esserle. Ti occupi di impiantistica e il tuo preventivo prevede la sola manodopera? Indica nel preventivo che la minuteria e il materiale occorrente al lavoro non sono contemplati in esso.

Se devi modificare il prezzo rispetto al listino, fallo in modo coerente, dando spiegazione del perchè lo fai.

Buttiamo l’amo

Nel tuo preventivo sei libero di proporre prodotti e servizi correlati, che potrebbero attrarre l’attenzione del cliente, o migliorare il tuo prodotto/servizio offerto. Puoi decidere di indicarli fuori dal preventivo, descrivendoli come aggiuntivi, non obbligatori ma che darebbero un valore aggiunto. Chissà che il cliente, l’appetito vien mangiando!
Descriviamo i nostri prodotti/servizi

Vale la stessa regola dei prezzi, usa la chiarezza, descrivi in modo efficace ed esaustivo senza essere prolisso. Indica le quantità, sia si parli di ore di consulenza, che di mobili o divani. Dai informazione utile!

L’essere chiaro nella stesura del preventivo, è il modo migliore per evitare incomprensioni al momento del pagamento.

Indichiamo le modalità di pagamento

Indica in questa sezione quando, come e dove avverrà il pagamento. Indica se il cliente è dovuto a pagarti l’Iva, oppure sei esente. Entro quanto ti deve essere pagato il tutto? Verba Volant e Carta Canta si dice, se puoi al momento dell’accettazione dello stesso, pretendi un invio via fax del preventivo firmato dal cliente, per accettazione dello stesso.

Diamo la nostra disponibilità

Specifica di non esitare nel contattarti per delucidazioni o eventuali problemi e ringrazia sempre. Puoi richiedere anche una conferma della ricezione dello stesso.

Ora che hai pronto il tuo preventivo da inviare, rileggilo. E’ completo? Manca qualcosa? Ok adesso lo puoi inviare, anzi no. Dai al preventivo una validità temporale, specie se i tuoi prodotti /servizi sono soggetti a variazioni di prezzo brusche.

Dai premi Invio, e vediamo se hai saputo scrivere un buon preventivo!
Info Autore:
Dario Di Meglio
Scheda autore su CS
(Originale)

Discussione — Nessuna risposta