Categorie
Nuovi
Popolari

7 regole d’oro per scrivere una newsletter efficace

Ci sono delle regole di base per comunicare via internet oggi ed alcuni trucchi per scrivere una newsletter efficace. Qui di seguito abbiamo raccolto quelli più importanti.

1. Sii informativo

 

Racconta storie utili e convincenti. Se la tua email non ha alcun valore, interesse, contenuti educativi, ecc., quindi non è una vera newsletter. Ma cos’è che la gente considera “contenuti di valore”? Queste sono le notizie, consigli, tattiche, tutorial, recensioni, testimonianze, foto, informazioni sugli eventi, date importanti, ecc.

2. Vendere – non è l’obbiettivo principale

 

Alla gente piace essere informati sulle promozioni e i saldi, ma questo non deve essere l’obiettivo principale. Pensa alla tua newsletter come a un amico fidato che il lettore fa entrare nella sua casa. Se tu cominci ad insistere sull’acquisto, i lettori penseranno due volte prima di aprire la porta la prossima volta (cioè, aprire la tua newsletter). Informa i tuoi lettori di una promozione, come lo farebbe un amico: “Hei, ciao! Lo sai che abbiamo lanciato una promo sul nostro sito? Potrai risparmiare fino al 50%!”

3. Sii breve

 

Indovina quanto tempo una persona in media spende per leggere una newsletter? 51 secondi! Dividi la tua email in blocchi di contenuto con testi brevi, immagini, elenchi, pulsanti di chiamata all’azione, ecc. Metti i link al tuo sito/blog /profili di social media. Le chiamate all’azione devono essere chiare e forti dopo ogni blocco di contenuto: “Più info”, “Scopri di più”, “Guarda il video”, ecc. Sul sito di TemplateMonster trovi email html templates già pronti per qualsiasi tipo di attività.

4. Sii affidabile

 

Se dici ai lettori di aspettare la tua newsletter ogni settimana, è meglio esserci lì. Scegli la frequenza, che sia giornaliera, settimanale, mensile, ecc. e rispettala.

5. Un titolo convincente

 

Le prime impressioni sono importanti per stabilire qualsiasi tipo di rapporto, perchè influenzano l’interesse della persona a continuare la conversazione. Lo stesso vale per l’oggetto della tua newsletter. Se l’oggetto non è convincente, interessante, intrigante, stimolante, ecc., il lettore potrebbe non andare oltre il “Ciao”. Cerca di evitare l’uso di formule generiche, come: newsletter di giugno, il tuo bollettino mensile, newsletter di questa settimana, ecc.

6. Rispondi

 

Non c’è niente di peggio che parlare con un amico che in realtà non ti ascolta e non ti sente. Scrivi “no-reply” per informare i destinatari che le loro domande non saranno viste o risposte. Se invece hai permesso ai clienti di rispondere alla tua email di newsletter, quindi sii gentile di reagire a quelle domande e commenti; questo li fa capire che c’è l’hanno un amico che li ascolta all’altra estremità dell’email. Riceverai inoltre commenti preziosi che ti aiuteranno a migliorare notevolmente il tuo template email la prossima volta.

7. Permetti di cancellarsi facilmente

 

Le separazioni sono sempre dolorose, ma quando una persona si cancella dalla tua newsletter, questo è solo un fatto di vita, e non te la devi prendere personalmente. Quanto più difficile è annullare l’iscrizione, tanto più facile per loro sarà cliccare il pulsante “spam”. Lascia andare via i tuoi lettori facilmente se lo desiderano – possono sempre tornare!

La creazione di una email di newsletter presentabile ed efficace richiede lavoro ma crea un rapporto di amicizia con i tuoi clienti. Segui questi sette semplici passi, ed i tuoi clienti ti diranno “grazie per essere un amico.”

Discussione — Nessuna risposta